Agricoltura , alla Sicilia la meta del Fondo nazionale per la salvaguardia degli agrumeti caratteristici

Dei tre milioni di euro del Fondo nazionale per la salvaguardia degli agrumeti caratteristici, destinati a nove Regioni italiane, quasi un milione e mezzo se lo è aggiudicato la Sicilia. A darne notizia è l’assessore regionale per l’Agricoltura Edy Bandiera.
«Le risorse saranno assegnate tramite bando di evidenza pubblica – afferma l’esponente del governo Musumeci – gli agrumicoltori siciliani potranno contare sui benefici di questo sostegno normativo, riservato agli agrumeti che hanno un particolare pregio varietale, paesaggistico storico e ambientale».
Il criterio seguito è stato di attribuire una quota fissa uguale (seicentomila euro) e una in base alla superficie agrumicola di ciascuna regione e alla Sicilia è stato assegnato un plafond di quasi un milione e mezzo di euro per interventi di recupero, salvaguardia e tutela degli agrumeti caratteristici dell’Isola.
«Questa misura innovativa – spiega Bandiera – è destinata alla valorizzazione delle produzioni tipiche e può essere un’altra opportunità per fare impresa e creare lavoro soprattutto per le nuove generazioni. La legge individua come agrumeti caratteristici quelli di particolare pregio paesaggistico, storico e ambientale, situati in aree vocate alla coltivazione, dove il clima e il contesto ambientale conferiscono al prodotto specifiche caratteristiche e la Sicilia risponde esattamente a questa descrizione. Gli agrumeti dell’Isola costituiscono una parte essenziale del nostro paesaggio e dell’economia di numerosi territori».