Palermo : Presentato il Festino di Santa Rosalia 2024 “Sarà un evento che i palermitani e i turisti ricorderanno per sempre”

Questa mattina, presso il Palazzo Arcivescovile, è stato presentato il Festino di Santa Rosalia 2024, alla presenza di Mons. Corrado Lorefice, Arcivescovo di Palermo, il sindaco Roberto Lagalla, Mons. Filippo Sarullo, Parroco della Chiesa Cattedrale di Palermo e Giampiero Cannella, Vice Sindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Palermo. Presenti anche Marco Balich, direttore artistico del Festino e il regista Carlos Navarrete Patino, della Balich Wonder Studio.

«Sarà un Festino che i palermitani e i turisti ricorderanno per sempre. Due carri, le loro trasformazioni di colore, l’animazione delle quattro sante, i gruppi folkloristici e la creatività sorprendente del direttore artistico creeranno momenti di intrattenimento e giochi di luce unici nel loro genere. Insieme alla Curia, nella persona dell’Arcivescovo, che ringrazio profondamente per lo spirito di collaborazione, abbiamo portato avanti un lavoro incredibile che racconta Palermo, con le sue tradizioni e le sue eccellenze. Ringrazio tutti coloro i quali hanno collaborato alla realizzazione di questo Festino, agli eventi che lo precedono e che seguiranno nel corso dei prossimi mesi. Un grazie anche alla stampa per il loro prezioso lavoro di narrazione che, come sempre e ancor di più, si apprestano a realizzare. Infine il mio personale e sincero augurio ai palermitani e alle palermitane che è quello di vivere con lo spirito giusto, carico di devozione e di gioia, ma anche di compostezza e rispetto, questo Festino» dichiara il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

«Quest’anno il Festino racconta la speranza che è quella della rinascita, grazie alla partecipazione civica che ci ha accompagnato e sono certo continuerà ad esserci durante questo viaggio dentro il Quattrocentesimo anniversario dal ritrovamento delle spoglie di Santa Rosalia. Porteremo il racconto di Palermo fuori la Sicilia e oltre l’Italia, in linea con una rinnovata identità internazionale di questa quinta Città d’Italia. La firma di Balich e tutti gli eventi finanziati e promossi da questa amministrazione, con il supporto della Regione Siciliana, dell’ARS, dell’Autorità Portuale di Palermo, delle Fondazioni, delle associazioni culturali, gli enti di categoria e di molte altre importanti realtà del territorio permetteranno di offrire un anno di spettacolo e iniziative culturali decisamente inedito. Inoltre, si sta impiegando un grande sforzo sul fronte della sicurezza e di questo ringrazio il Prefetto, il Questore e i Comandanti di Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco e Polizia municipale per il loro sostegno e apporto e un particolare ringraziamento va a tutte le associazioni, a cominciare dalla Protezione civile e quelle di volontariato, che contribuiranno a far svolgere un Festino in sicurezza», dichiara l’assessore alla Cultura, Giampiero Cannella.

Precedente Spettacolo. La storia di Valentina Franzone : Tra palcoscenico , cinema e tanta passione Successivo Siccità, dalla Protezione civile oltre 1,5 milioni di contributi ai Comuni per le autobotti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.